venerdì 24 aprile 2015

Per il 25 aprile - la liberazione delle querce

Per celebrare il 25 aprile e la festa della liberazione ho voluto mettere in pratica il principio della "liberazione".
Parte quindi oggi il processo di liberazione delle numerose piante nate da semi che albergano sul mio balcone a seguito degli esperimenti di questi mesi.

Le prime ad essere liberate, proprio per celebrare il 25 aprile, sono delle piccole querce, nate da ghiande raccolte nei ari parchi cittadini (principalmente parco Forlanini). Prossimamente verranno liberate anche le altre.

Le piante del 25 aprile sono 4 e sono state appese ai pali segnaletici in punti ben viibili. Recano un cartello con la scritta:


sono una piccola quercia
se vuoi PORTAMI A CASA
e prenditi cura di me
Diventerò una bellissima pianta!

per sapere tutto su di me vai su http://semipazzi.blogspot.it 



Chi le avesse trovate può trovare maggiori informazioni qui

Ecco le foto delle piante e la loro ubicazione

XXII Marzo ang Montenero

 viale Umbria ang XXII marzo



 S. Maria del Suffragio


XXII marzo angolo Mugello
Share:

domenica 8 febbraio 2015

Il seme gigante dell'avocado


E' sempre sorprendente aprire un avocado e osservare il suo grande seme, ed è un peccato buttarlo senza far nulla.
E allora perche' non provare a farlo germogliare.



Il modo piu' semplice e' sempre il solito: metterlo direttamente in terra e vedere quello che succede.

Tuttavia il semone di avocado, proprio per le sue dimensioni, ci consente di osservare per bene (come una fotografia macro) le fasi della crescita, se lo mettiamo in acqua.

Basta infilare tre o quattro stuzzicadenti e appoggiarlo in un recipiente (meglio se trasparente, cosi' si possono osservare meglio le radici quando crescono) con dell'acqua.
La parte "appuntita del seme deve essere in alto (fuori dall'acqua) e la base (più "grassoccia" ) rimane a bagno nell'acqua.

Dovrà trascorrere parecchio tempo (più di un mese anche) per cominciare a veder qualcosa e in tutto questo tempo occorre rabboccare l'acqua che via via evapora.




Poi vedrete che la "buccia" esterna comincia a creparsi e il seme si spacca in due (nella sua parte bassa)


Le radici spuntano e crescono molto velocemente e lo spettacolo che si puo' osservare e' davvero sorprendente



Poi comuncia a spuntare il germoglio sulla sommita' e a quel punto la pianta parte a gran velocità verso l'alto


Ora potete trapiantarlo in terra (in un vaso abbastanza capiente) e accudirlo con amore perchè potrebbe diventare un bell'alberone!

Potete provare con qualsiasi avocado, anche quelli presi al supermercato e che hanno girato mezzo mondo prima di arrivare sulle nostre tavole.
Sappiate comunque che anche in Italia viene coltivato (principalmente in Sicilia) e con un po' di ricerca e' possibile acquistare anche il prodotto nostrano.










Share: