lunedì 9 maggio 2016

Semi (e versi) Pazzi



Una versione "poetica" di Semipazzi?
Chi conosce questo spettacolo lo potrà considerare divertente, istruttivo.. ma non certo poetico.
E allora ecco la sfida: rendere poetica la pazzia dei Semipazzi.

L'occasione nasce dal primo Festival Internazionale di Poesia di Milano, in programma il 14 maggio al Mudec di Milano.
In questa occasione Semipazzi si  veste (un pochino...) di nuovo, perchè le parole sono un po' come i semi. Sono capaci di viaggiare, di farsi trasportare, di germogliare e di crescere.

Semi (e versi) Pazzi prova quindi a proporre un nuovo percorso e lanciare qualche nuovo seme, nato anche dal bellissimo lavoro svolto in questi mesi con l'associazione Bambini e Natura.

Partiremo dalle 19 parole da cui nasce il libro "Fuori": radici, nature, ricerche, gioco, selvatichezza, soglie, distanze, rischio, semi, nutrimento, contemplazione, cammino, silenzio, bellezza, tracce, stranezza, evoluzione, tecnologie, lentezza e tante altre si uniranno in una pioggia di parole pronte ad essere colte al volo o raccolte e ricomposte.
Senza dimenticare le "solite" pazzie dei nostri semi e le loro folli strategie di sopravvivenza.

L'appuntamento e' per il 14 maggio, alle ore 16.30 al Mudec in via Tortona 56, a Milano, per chi l'ha visto e per chi non c'era...



Share: